Comacchio e il Museo del Delta Antico

Nella cornice della città lagunare di Comacchio, all'interno del neoclassico Ospedale degli Infermi, si trova il Museo del Delta Antico. L'attuale allestimento permette al visitatore di percorrere un viaggio a ritroso nel tempo dalla preistoria fino al Medioevo attraverso la storia del Delta del Po.

Oltre 2.000 i reperti esposti. Nelle sale al piano terra si racconta la trasformazione del territorio in epoca romana, prestando particolare attenzione al culto dei morti, con reperti provenienti dalle necropoli che sorgevano lungo le principali vie di transito. Particolarmente suggestive, la sezione espositiva dedicata al carico della nave romana ritrovata a Comacchio nel 1981 durante i lavori di pulizia del canale collettore di Valle Ponti. Oggetti preziosi e oggetti d'uso quotidiano, che arricchiscono la nostra capacità di immaginare questo mondo perduto: anfore e lingotti di piombo, ma anche tempietti votivi e i semplici calzari indossati dai soldati a bordo e poi gli strumenti necessari alla navigazione, come il cordame e gli attrezzi per la manutenzione dell'imbarcazione.

Al piano superiore il viaggio prosegue scoprendo la storia della città etrusca di Spina, antico emporio commerciale affacciato sull'Adriatico e della sua necropoli. Il percorso termina con la sezione dedicata all'evoluzione del territorio del Delta e di Comacchio in epoca medievale, dando particolare rilievo agli aspetti economici,produttivi e sociali. Encomiabile l'originale concept museale che si avvale di ricostruzioni scenografiche del territorio e persino di percorsi sensoriali in grado di riprodurre il profumo del mare e lo sciabordio delle onde.