TREKKING URBANO 2019: DEDICATO A ROSSELLA

TREKKING URBANO 2019: PROTAGONISTA IL TURISMO LENTO (dal 31 ottobre al 2 novembre 2019)

Bologna, Budrio, Castel San Pietro Terme, Dozza e San Lazzaro di Savena 

Sarà lento ma come sempre coinvolgente e interessante il prossimo Trekking Urbano, la manifestazione nazionale cui il Comune di Bologna e Destinazione turistica Bologna metropolitana aderiscono anche per l'edizione 2019.

Turismo lento è infatti il tema conduttore scelto dal Comune di Siena, capofila dell'evento e che Bologna grazie alle associazioni di guide professionali declina in 11  percorsi (alcuni dei quali replicabili) che si dipaneranno nei 3 giorni di svolgimento dell'evento.

Le associazioni di guide turistiche professionali (CO.ME.TE, G.A.I.A. Eventi, Le Guide d'Arte)  infatti sono le animatrici di Trekking Urbano perché, oltre ad aver ideato i percorsi tematici, accolgono direttamente le iscrizioni dei partecipanti e conducono i trekking con diverse repliche nel corso dei tre giorni. Alcuni percorsi poi, oltre che a Bologna città, sono in programma anche nei Comuni di Budrio, Castel San Pietro Terme, Dozza e San Lazzaro di Savena.

L'Associazione Le Guide d'Arte propone quest'anno due percorsi: La città dei capolavori (Bologna, 1 e 2 novembre ore 15.45) e Una passeggiata slow a Dozza, tra murales, pievi e torri (Dozza, 1 e 2 novembre ore 14.30).

Partecipare a Trekking Urbano è molto facile: i percorsi sono gratuiti ma è obbligatoria la prenotazione (prenotazioni dal 14 ottobre).

Trekking Urbano è per tutti, allenati e non, grandi e piccoli e il suo approccio è slow: basta indossare un paio di scarpe comode, armarsi di curiosità e lasciarsi andare ai racconti delle guide che accompagnano ogni tour.

Il programma dettagliato delle passeggiate e le modalità di prenotazione sono disponibili su: http://www.bolognawelcome.com/trekkingurbano/